Tel/Fax: +390761493039

Mob: +393938923133

E-mail: lcarlodalatri@gmail.com

Avvocato internazionale specializzato in paesi di lingua russa

L'Avvocato Lucas Maria Carlodalatri, iscritto all'Ordine degli Avvocati di Roma, segue diverse e complesse vicende giudiziali internazionali fra Italia e mondo di lingua Russa, (tutti i paesi dell'ex Unione Sovietica).
Negli anni l'Avvocato Lucas Maria Carlodalatri ha maturato una notevole esperienza sia in ambito internazionale-civilistico (riconoscimento all'estero di decisioni giudiziali italiane - nella qualità di consulente - o di decisioni straniere in Italia - nella qualità di Avvocato di fiducia-) sia in ambito penale con numerose difese (e come consulente e come difensore) in ordine a mandati di arresto europeo (MAE) o a richieste di estradizione.

200+

CLIENTI SODDISFATTI

15+

ANNI DI ESPERIENZA GIURIDICA ATTIVI IN ITALIA, INGHILTERRA, SPAGNA E TUTTI I PAESI DI LINGUA RUSSA

Difende

IN TUTTI I TRIBUNALI D'ITALIA

AVVOCATI

Avvocato Isabella Salerno, laureata con lode a Roma, presso l'Università "La Sapienza" con una tesi di diritto processuale civile, relatore il Professore Punzi. 

Avvocato Walter De Agostino, laureato con lode Roma presso l'Università di Tor Vergata, con una tesi in diritto internazionale, relatore il Professor Umberto Leanza.

L'Avvocato Lucas Maria Carlodalatri è nato nel 1971 a Roma, da una famiglia di diplomatici, perciò i primi anni della sua vita vive in Argentina, Italia e Cipro. 

NOTIZIE

I tempi di prescrizione vengono definiti a seconda della tipologia del credito ed in generale, salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, il credito si prescrive in 10 anni (art. 2946 c.c).
Nel caso in cui la contumacia del convenuto sia stata dichiarata in assenza di notifica della citazione il lodo arbitrale non verrà riconosciuto in Italia (C.d.A. Firenze, sez 1, 30 maggio 2006)
No all’estradizione se la situazione nelle carceri nel Paese richiedente è contraria agli standard internazionali fissati nella sentenza Torreggiani e altri contro Italia resa dalla Corte europea dei...
In tal senso si è espresso il T.A.R. del Lazio, secondo cui difetta di motivazione il provvedimento dell'amministrazione che, nel rifiutare il visto di reingresso, si limiti a richiamare...
Negli spazi comuni del condominio è vietato fumare. Se la libertà dei fumatori è piena nelle loro abitazioni, ciò non vale negli spazi "pubblici" o aperti al pubblico dove per legge vige il divieto...
La Corte di Cassazione Penale ha interpretato l'art 630 c.p. (con la sentenza n. 37638/2014), statuendo che il detto reato si configura in quelle attività a cui la persona offesa è costretta...

CONTATTI

Tel/Fax: +390761493039

Mob: +393938923133

Skype: Lucas Carlodalatri

E-mail: lcarlodalatri@gmail.com